Site icon Leifoodie

Ciambella salata

ciambella salata

ciambella salata

La storia del piatto ciambella salata inizia in Italia nel XV secolo, quando le ciambelle dolci venivano preparate per le occasioni speciali come matrimoni, battesimi e feste.

Con il passare del tempo, la ricetta si è evoluta e sono state create versioni salate della ciambella, che erano ideali per essere servite come antipasto o spuntino.

La ciambella salata è realizzata con farina, uova, formaggio grattugiato o salumi come pancetta o prosciutto cotto, olio d’oliva e lievito. La pasta viene impastata e poi lasciata riposare per un po’, prima di essere modellata in una forma circolare e infornata.

La ciambella salata è perfetta da gustare come antipasto o spuntino, e può essere servita calda o fredda, con una varietà di salse e condimenti.

Oggi, la ciambella salata è ancora molto popolare in Italia e viene spesso servita come antipasto in occasioni speciali come cene di famiglia, feste e matrimoni. Inoltre, la ciambella salata è diventata un piatto molto apprezzato anche all’estero, grazie alla sua semplicità e al suo sapore unico.

Ricetta ciambella salata

Gli ingredienti per la ciambella salata sono:

– 300g di farina 00
– 3 uova
– 120ml di latte
– 100g di formaggio grattugiato (tipo parmigiano o pecorino)
– 100g di prosciutto cotto o salame tagliato a cubetti
– 1 bustina di lievito per torte salate
– 50ml di olio extravergine d’oliva
– Sale e pepe q.b.

La preparazione della ciambella salata è la seguente:

1. Preriscaldare il forno a 180°C e ungere una teglia per ciambelle con un po’ di olio.
2. In una ciotola, mescolare la farina con il lievito, il sale e il pepe.
3. In una seconda ciotola, sbattere le uova con il latte e l’olio.
4. Aggiungere la miscela di uova alla farina e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
5. Aggiungere il formaggio grattugiato e il prosciutto cotto (o il salame) e mescolare di nuovo.
6. Versare il composto nella teglia per ciambelle e livellare la superficie.
7. Infornare la ciambella salata per circa 30-35 minuti, o fino a quando la superficie è dorata e croccante.
8. Sfornare la ciambella salata e farla raffreddare per qualche minuto prima di servirla.

La ciambella salata è perfetta per un aperitivo o una cena informale, e può essere servita calda o fredda. Si conserva bene per un paio di giorni, coperta con pellicola trasparente.

Abbinamenti

La ciambella salata è un piatto molto versatile che può essere abbinato a molte altre pietanze e bevande.

Per quanto riguarda gli abbinamenti con altri cibi, la ciambella salata è perfetta da servire come antipasto o accompagnamento a un aperitivo. Si può abbinare con formaggi, salumi, olive e altri prodotti tipici della cucina italiana. Inoltre, la ciambella può essere anche arricchita con ingredienti come zucchine, carciofi, funghi e speck per renderla ancora più saporita.

Per quanto riguarda le bevande, la ciambella si abbina bene a vini bianchi freschi e frizzanti come il Prosecco o il Vermentino. In alternativa, si può optare per un rosé o un vino rosso leggero come il Chianti o il Bardolino.

Se invece si preferisce una bevanda analcolica, la ciambella salata si abbina bene con succhi di frutta freschi, tè freddo o birre artigianali.

In ogni caso, la ciambella è un piatto perfetto per tutte le occasioni, dalle cene informali con gli amici alle feste di compleanno o alle cene di famiglia.

Idee e Varianti

Ci sono molte varianti della ricetta della ciambella e dipende dal gusto personale e dagli ingredienti disponibili. Si può aggiungere del formaggio grattugiato, come pecorino o parmigiano, per dare un sapore più forte alla ciambella. In alternativa, si può utilizzare del salmone affumicato o delle olive tagliate a pezzetti per un sapore più mediterraneo. Alcune ricette prevedono l’aggiunta di erbe aromatiche fresche, come maggiorana o rosmarino, per un aroma più intenso. Se si cerca un’alternativa vegetariana, si può utilizzare del tofu o della mozzarella come base di formaggio. Inoltre, si possono utilizzare farine diverse, come farina di mais o farina integrale, per creare una variante più rustica della ciambella . Infine, si può giocare con la forma della ciambella, creando magari delle piccole ciambelline salate da servire come antipasto.

Exit mobile version